Non pagare il bollo auto usando targhe extracomunitarie, ecco le conseguenze.

Una lotta perpetua all’Evasione Fiscale e specialmente quando si tratta di veicoli con targa straniera che spesso circolano sul territorio italiano. Per fermare questo fenomeno, il governo ha deciso di mettere dei decreti per fermare quei comportamenti ritenuti sospetti e a quelli che risultavano essere escamotage per non pagare le tasse, come il Bollo auto e il canone Rai.

Il governo stringe il cerchio e punisce l’evasione fiscale

Se per quello che riguarda l’evasione del Canone Rai, il governo ha quindi deciso di integrare la tassa all’interno della bolletta energetica, per quanto riguarda il bollo auto, il governo in merito al pagamento della tassa automobilistica e nello specifico al fenomeno del mancato pagamento di quest’ultima, ha deciso di non obbligare più la revisione periodica a chi non ha ottemperato al saldo del debito con lo Stato.

Appunto a partire da gennaio 2018, chi non ha regolarizzato i pagamenti del bollo auto non sarà autorizzato a revisionare il veicolo periodicamente, di conseguenza il veicolo non potrà circolare. Poi va ad aumentarsi il fenomeno inerente all’utilizzo di auto con targa di un paese non appartenente alla UE per non sottostare ai controlli ed evadere le tasse. Per questo motivo la Guardia di Finanza si muove a trovare questi soggetti e fermare questo escamotage per evadere le tasse e sfuggire alla contestazione di eventuali multe. Prosegue alla prossima pagina…

Continua alla prossima pagina

1
2
SHARE