Non pagare il bollo auto usando targhe extracomunitarie, ecco le conseguenze.

La Finanza scova i furbetti delle targhe straniere

Un’enorme operazione della finanza ha portato a galla un’organizzazione criminale che per evadere le tasse ed evitare le multe utilizzava veicoli con targa extracomunitaria. Quest’operazione ha trovano 11 persone in Piemonte e per merito degli accertamenti fiscali sono riusciti a contestare il mancato pagamento del bollo auto, dell’assicurazione Rc auto e di eventuali infrazioni.

Il reato contestato dalla Finanza è il contrabbando: un reato che per chi, in italia, utilizza veicoli con targa extracomunitaria per non pagare le tasse.

Senza autorizzazione doganale il veicolo con targa estera è di contrabbando

Secondo la legge italiana, i veicoli immatricolati al di fuori del territorio dell’UE, se portati in Italia senza la prevista autorizzazione e verifica doganale, sono di contrabbando.

L’operazione delle forze finanziarie fin ora ha contestato il reato di contrabbando di veicoli nei confronti di 11 individui, residenti in Piemonte e in Lombardia, che oltre ad essere sequestrati le auto di lusso su cui viaggiano indisturbati, hanno dovuto pagare una maxi sanzione per evasione fiscale di circa 50.000 euro.

1
2
SHARE